Come contattare amazon

amazon come farsi fare fattura guida

Ecco tutti i modi per contattare l’assistenza clienti Amazon

Servizio clienti Amazon: guida ai metodi per contattare l’assistenza

Amazon è l’e-commerce più noto al mondo. Nato nel 1994, ma in grado di raggiungere un utile a partire dal 2003, Amazon viene utilizzato da miliardi di utenti globali, tra cui oltre 150 milioni utenti Prime, iscritti al servizio aggiuntivo e oggetto di promozioni dedicate e sconti esclusivi.

Nel corso degli anni la piattaforma di vendita si è evoluta enormemente, pur mantenendo la semplicità che, di fatto, ne ha garantito il successo su larga scala. Acquistare su Amazon, infatti, è estremamente facile, oltre che utile: i prodotti in vendita nell’e-commerce, nella stragrande maggioranza dei casi, vengono venduti a prezzi leggermente ribassati, in virtù dei minori costi di stoccaggio in magazzino.

Per quanto possa risultare pratico, però, Amazon può rappresentare un ostacolo per gli utenti neofiti (e non solo). Stiamo pur sempre parlando di un sito nel quale confluiscono milioni di prodotti differenti, messi a disposizione da altrettanti venditori. A fronte di tutto ciò, non è raro andare incontro a problemi di varia natura, dalle spedizioni in ritardo alle mancate consegne, dai problemi relativi ai metodi di pagamento sino a qualsiasi altro impedimento sorto nella gestione del proprio account.

In casi simili, è essenziale contattare l’assistenza e risolvere le problematiche attraverso gli iter messi a disposizione dalla piattaforma. Esaminiamoli uno dopo l’altro, così da fare chiarezza in merito alle modalità per contattare Amazon.

La ricerca del centro assistenza Amazon su Google

Il primo passo per cercare di venire a capo ai problemi inerenti l’assistenza Amazon è quello di digitare su Google le terminologie relative alla problematica da risolvere. Da Google, infatti, si potrà accedere in maniera pratica alle opzioni di assistenza messe a disposizione da Amazon.

Aprendo il browser in uso, l’utente dovrà digitare sulla barra di ricerca apposita i termini “Amazon assistenza”. Fatto ciò, Google rimanderà a una serie di risultati che, seppur differenti, porteranno a diverse aree assistenziali che potranno tornare utili all’utente stesso.

Escludendo il primo risultato sponsorizzato, andrà preso in considerazione il secondo risultato individuato nel motore di ricerca, alla voce “Opzioni di assistenza e contatti – Amazon.it Aiuto”.

Cliccando sul risultato indicato, l’utente si troverà di fronte a una schermata contenente tutte le opzioni disponibili per entrare in contatto con il centro assistenza. Analizziamole nel dettaglio.

Il centro di assistenza di Amazon: la sezione “Argomenti consigliati”

L’area nella quale si effettuerà l’accesso è denominata “Opzioni di assistenza e contatti”. Da qui, come già specificato in precedenza, si potranno individuare tutti i metodi risolutivi da vagliare per porre fine a un problema con la piattaforma.

L’area in questione è suddivisa in quattro sottocategorie, ognuna delle quali, a seconda delle eventualità, rimanderà a un risultato ben preciso.

Le sottocategorie corrispondono alla sezione “Argomenti consigliati”, alla sezione “Soluzioni veloci”, alla sezione “Community” e alla sezione “Contattaci”.

Partendo dalla prima, la sezione “Argomenti consigliati” contiene una serie di opzioni di base per accedere a iter di assistenza preimpostati. Tali opzioni sono delle scorciatoie per consentire all’utente di risolvere i problemi più comuni: un pacco non è mai arrivato a destinazione? Vi è la necessità di annullare uno o più ordini? O magari si desidera solamente tracciare la propria spedizione?

A seconda delle eventualità, l’utente, cliccando su una delle opzioni appena indicate, potrà ottenere un’assistenza approfondita in forma multimediale, facendo affidamento su testi e su filmati dimostrativi.

La sezione “Soluzioni veloci”

Procedendo con l’analisi delle sezioni presenti nel centro assistenza, l’utente si imbatterà nella sottocategoria denominata “Soluzioni veloci”.

In maniera del tutto simile a quanto osservato per la sezione “Argomenti consigliati”, in questa sezione sarà possibile accedere a percorsi preimpostati attraverso le varie opzioni disponibili.

Tali opzioni si differenziano da quelle precedentemente osservate per il maggiore livello di approfondimento, come si può denotare passandole in rassegna una dopo l’altra.

Tra le opzioni disponibili, l’utente potrà contattare il centro assistenza per tracciare il proprio pacco. Cliccando alla voce “Traccia il tuo pacco” si verrà indirizzati direttamente al proprio profilo, in particolare nell’area dedicata ai propri ordini; da qui, si potrà verificare nel dettaglio lo stato di una spedizione, dalle informazioni relative alla partenza del corriere sino agli eventuali problemi riscontrati nelle aree di stoccaggio.

La seconda voce disponibile nella sezione “Soluzioni veloci”, “Verifica il tuo metodo di pagamento”, consente di verificare il corretto inserimento dei metodi di pagamento prescelti per l’acquisto dei prodotti, seguendo nuovamente i percorsi preimpostati.

Procedendo più spediti, le restanti opzioni della sezione riguardano la possibilità di restituire o cambiare un articolo, cambiare password o l’indirizzo e-mail associato all’account, gestire la rubrica dei contatti o gestire i dispositivi collegati direttamente al proprio profilo.

Come nei casi precedenti, stiamo parlando di percorsi preimpostati in grado di facilitare enormemente la vita degli utenti, specie di coloro che, essendosi iscritti recentemente alla piattaforma, o non avendovi mai preso dimestichezza, potrebbero trovarsi in difficoltà con tutte le opzioni presenti nel sito.

Giunti sin qui, vale la pena conoscere più da vicino le ultime due sezioni del centro assistenza: la “Community”, organizzata in forma di forum, e la sezione “Contattaci”, per parlare direttamente con un addetto del Servizio Clienti.

La sezione “Community”

All’interno del centro di assistenza Amazon, la sezione “Community” svolge un ruolo di eccezionale utilità. Ciò deriva dal fatto che, contrariamente ai percorsi preimpostati, la sezione è organizzata direttamente in forma di forum.

Questo significa, sostanzialmente, che non è Amazon a fornire eventuali spiegazioni assistenziali a coloro che ne hanno bisogno, ma sono gli utenti stessi che, dopo l’acquisto di un dispositivo, e dopo aver riscontrato alcuni problemi con l’utilizzo, hanno la necessità di avviare discussioni con chi ha già avuto modo di risolvere questioni analoghe.

Va precisato, però, che la sezione in questione (per ovvi motivi) è dedicata esclusivamente agli acquirenti (o ai possibili acquirenti, nonché i semplici curiosi) dei prodotti a marchio Amazon.

Da alcuni anni a questa parte, infatti, la compagnia di Jeff Bezos ha deciso di diversificare ampiamente la propria offerta: dalla “semplice” vendita di prodotti online si è passati alla concezione e alla produzione di dispositivi elettronici da utilizzare nella quotidianità, dalle videocamere per la sorveglianza degli ambienti domestici agli assistenti vocali, sino ad arrivare ai celebri tablet e dispositivi da lettura (Fire e Kindle).

A tal proposito, gli utenti possessori dei dispositivi Amazon, e desiderosi di ottenere assistenza per il loro utilizzo, possono fare diretto affidamento sulla sezione in questione.

Tale sezione prende il nome di “Seleziona un Forum Digitale e dei Dispositivi”, a dimostrazione di come al suo interno, una volta effettuato l’accesso, si possa riscontrare fin da subito un’ampia diversificazione delle opzioni disponibili.

Nel dettaglio, il forum consente di avviare, leggere o prendere parte a discussioni sui prodotti e sui servizi Amazon presenti sulla piattaforma. Per far un esempio, gli utenti possessori di un E-Readers Kindle, dopo aver riscontrato un problema durante l’uso del dispositivo, possono recarsi nella sezione e accedere alla voce “E-Readers Kindle”, dalla quale, una volta scelto il modello del dispositivo interessato (es.: Kindle, Kindle Paperwhite o Kindle Oasis), si potranno passare in rassegna domande e risposte prodotte dagli altri utenti in merito agli argomenti più svariati.

Si è riscontrato un problema in fase di accensione del dispositivo? Il proprio Amazon Kindle manifesta difetti di batteria? Il display sembra dare problemi di luminosità? Per ogni singolo difetto di fabbrica sarà possibile vagliare una discussione apposita, facendo affidamento sui contenuti prodotti da utenti che, in una fase precedente, si sono imbattuti (e hanno risolto) problematiche simili a quelle manifestatesi nei propri apparecchi elettronici.

La sezione “Contattaci”

Infine, dopo aver passato in rassegna tutte le caratteristiche relative ai percorsi preimpostati (e ai forum dedicati agli utenti Amazon), procediamo con un’analisi approfondita della quarta e ultima sezione del centro assistenza Amazon, dal quale, in pochi e semplici click, è possibile entrare in contatto con gli addetti del Servizio Clienti.

Per entrare nella sezione in questione, gli utenti devono cliccare alla voce “Contattaci”, evidenziata con il colore blu. Fatto ciò, si verrà rimandati direttamente a una ulteriore pagina di assistenza. Al suo interno saranno presenti quattro opzioni differenti, ognuna delle quali dedicata a un servizio garantito dalla piattaforma.

La prima opzione consente di ottenere assistenza in merito a un ordine effettuato in un momento precedente rispetto all’accesso al Servizio Clienti. Cliccandovi sopra, Amazon mostrerà all’utente gli ultimi ordini effettuati in ordine cronologico; selezionandone uno a caso, la piattaforma aprirà automaticamente una sotto finestra dalla quale fornire ulteriori informazioni all’assistenza.

La finestra, indicata alla voce “Dicci di più sul tuo problema”, contiene un lungo elenco di opzioni disponibili riguardanti i problemi che potrebbero essere insorti in fase di completamento di un ordine.

Selezionando una delle tante voci disponibili (es.: “Pagamenti”), l’utente potrà consultare nuovamente un iter assistenziale per tentare di porre fine alla propria problematica.

Se ciò non dovesse bastare, sarà possibile essere contattati direttamente da un addetto Amazon. In questo caso, le opzioni disponibili per conversare con un operatore sono tre: la classica chiamata telefonica, la comunicazione tramite e-mail e la comunicazione tramite chat.

In tutti e tre i casi, vista l’efficienza della piattaforma, stiamo parlando di servizi in grado di risolvere le problematiche degli utenti in tempi estremamente rapidi; basti pensare che, come indicato dal sito stesso, Amazon è in grado di contattare gli utenti per via telefonica in meno di un minuto, facendo affidamento al numero di telefono con cui l’utente stesso ha registrato il proprio account.

Il discorso relativo alle opzioni di contatto presentate per le problematiche inerenti agli ordini sono valide anche per gli altri servizi assistenziali, dalle questioni relative ai servizi Prime a qualsiasi altro problema riguardante i dispositivi a marchio Amazon acquistati in precedenza.

In linea generale, dunque, Amazon si conferma ancora una volta una piattaforma eccezionalmente pratica, mettendo a disposizione dei propri utenti una vasta gamma di opzioni disponibili per la risoluzione di qualsiasi problematica interna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php